In questo sito appare una selezione di blogspot gia' apparsi sul mio blog personale
prima del 9 Aprile 2008, data di apertura di questo blog.

Da allora in poi, ne e' una replica fedele.


Mie foto su Flickriver

kilpoldir - View my most interesting photos on Flickriver

martedì 11 marzo 2008

Belle, alte, slanciate

dom. 01 giugno 2003 Belle, alte, slanciate...

  • Se fosse più alta di due o tre piani sarebbe…
  • … più alta
  • bravo, e anche più slanciata
  • E allora? Ci dovremmo mettere ad alzare tutte le torri di due o tre piani per renderle più slanciate?
  • Le torri slanciate mi piacciono di più, come le ragazze
  • Ancora più difficile. Come fai ad alzarle di due o tre piani perché diventino belle slanciate come piace a te?
  • Per le ragazze basterebbe anche molto meno, bisogna sempre stare attenti a non esagerare, in questo genere di cose.
  • L'hai detto. Aggiungile un piano di troppo e ti diventa una cavallona inguardabile. Bisogna sempre mantenere le proporzioni, è una regola.
  • Si capisce, bisogna fare come un grande scultore: tanto da una parte, tanto dall'altra. Guai se uno, invece, facesse come il fornaio quando scolpisce i grissini.
  • Ma da dove cominciano per fare i grissini? Sai che non ho mai visto. Se tu fossi in un'isola deserta, senza nessun fornaio a insegnarti come si fa veramente, tu come faresti? Perché secondo me è in quelle cose lì che si vede la vera personalità.
  • Se io fossi sulla tua isola in braghe di tela, partirei direttamente dalle palline di pasta, poi le allungherei piano piano sfregandole fra i palmi delle mani, come fanno i boy scout quando fanno finta di accendere il fuoco da campo.
  • Parli delle palline come se fossero lo stato primordiale della pasta, invece all'inizio c'è sempre un malloppone informe, come nell'universo; le stelle, i pianeti e le altre palline minori si sono formate dopo.
  • E' vero, ma non puoi paragonare l'universo e la pasta da pane, basti pensare che in tutto l'universo non c'è l'equivalente dei grissini, a mia insaputa. Neanche uno.
  • Per aspera ad astra, caro mio. Ne dovremo mangiare ancora di crostini prima di sapere com'è fatto l'universo. Gli astronomi non sono nemmeno d'accordo se si sta rattrappendo come una prugna secca o espandendo come un palloncino da fiera.
  • Perché bisognerebbe guardarlo da fuori, da dentro si fa fatica, anche disponendo dei radio telescopi
  • Fantastici, dice che sono senza lenti, pensa. Quello che non capisco è perché non facciano anche dei radio occhiali per noi miopi, sarebbero potenti e leggerissimi. Per forza.
  • Vedrai che li faranno, anche se vederci troppo chiaro non so poi se sia tanto vantaggioso, nel mondo d'oggi.
  • Non buttarla troppo sul filosofico: se le vedi le schivi; sempre meglio che pestarle, ti sembra?
  • Poco, ma sicuro.

Nell'immagine, piazza Maggiore a Bologna liberamente "abbellita"



Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) dom. 01 giugno 2003 Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - All'inizio - Al blog più recente - All'indice alfabetico

Nessun commento:

Archivio blog

Etichette

statistiche