In questo sito appare una selezione di blogspot gia' apparsi sul mio blog personale
prima del 9 Aprile 2008, data di apertura di questo blog.

Da allora in poi, ne e' una replica fedele.


Mie foto su Flickriver

kilpoldir - View my most interesting photos on Flickriver

domenica 9 marzo 2008

Quanti carpazi ti sono rimasti?

mer. 17 settembre 2003 Quanti carpazi ti sono rimasti?

  • Quanti carpazi ti sono rimasti?
  • Non saprei, non ci ho badato. Perché me lo domandi?
  • Mi è venuta fame; volevo sapere se potevamo permetterci un ristorante, un'osteria o solo un panino in due.
  • Io non ho fame in questo momento, puoi mangiarlo tutto tu, se vuoi.
  • Grazie, allora ne abbiamo solo per un panino?
  • Ma quanti carpazi ci vorrebbero?
  • Di preciso non lo so. Quanti hai detto che ne abbiamo?
  • Nessuno che io sappia, ma come sarebbero fatti?
  • Credevo lo sapessi tu, io non li ho mai presi in mano. Tutti dicono che è meglio sempre averne un tot per ogni evenienza. Sarà vero?
  • Il principio è condivisibile in toto, però bisognerebbe anche sapere dove li vendono per procurarsene il minimo indispensabile, per cominciare.
  • Credevo che i carpazi servissero per comprare, tu invece pensi che siano da comprare come fossero ciliegie?
  • Mah? Non so se ce ne siano in questa stagione.
  • Tu come li preferiresti?
  • Maturi e belli rossi.
  • Sono d'accordo con te, tutti dovrebbero volerli così in un paese civile, invece ormai se ne vedono di tutti i colori.
  • L'ho letto sui giornali; pare che ci sia un contrabbando fiorente. Azzardano perfino la presenza della mafia.
  • Non c'è da mervigliarsi se poi se ne trovano in giro di malcelati e contraffatti.
  • Certo, deperibili come sono! Basterebbe un po' di cura, invece ormai non c'è più rispetto per nulla.
  • Figurati che ho visto un ragazzo sputarli da un finestrino in mezzo alla strada.
  • Fossero solo loro. Purtroppo non si salvano nemmeno i vecchi, come qualcuno tende a pensare. Sono ancora peggio dei giovanotti, se è possibile. Con il pretesto del Parkinson rigano tutte le macchine.
  • E le ragazze? Arroganti e aggressive con le scarpe a punta e chiodate che ti pestano i piedi ai semafori. Parlano della dolcezza femminile… te la raccomando!
  • Di peggio ormai non ci sono che i cani da combattimento.
  • Dio ce ne scampi e liberi, per fortuna che il ministro li conosce a naso e sa come prenderli per le corna; ha detto che dovrebbero smettere di lasciarli mordere in lungo e in largo.
  • Ma si capisce, ti sembra che sia necessario che il ministro lo debba dire tutte le sere al telegiornale? Di buono c'è che almeno loro non maneggiano carpazi, che io sappia.
  • Dici che sbranerebbero anche quelli?
  • Se non avessero neanche un cane o un bambino su cui sfogarsi, non me ne meraviglierei.
  • La vista del sangue mi ha impressionato, ho paura che mi sia passata la fame, ma ti ringrazio ugualmente dell'offerta gentile: sei un vero amico.
  • Ci mancherebbe, si trattava solo di un mezzo panino, in definitiva. Com'era, a proposito?
  • Buono; un po' salatino, magari.
  • Quest'anno il prosciutto è così e non è questione di carpazi, quello dolce non si trova neanche a peso d'oro.


Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) mer. 17 settembre 2003 Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - All'inizio - Al blog più recente - All'indice alfabetico

Nessun commento:

Archivio blog

Etichette

statistiche