In questo sito appare una selezione di blogspot gia' apparsi sul mio blog personale
prima del 9 Aprile 2008, data di apertura di questo blog.

Da allora in poi, ne e' una replica fedele.


Mie foto su Flickriver

kilpoldir - View my most interesting photos on Flickriver

lunedì 3 marzo 2008

Luky card

gio. 15 dicembre 2005 Luky card

come un milordScambiava barattoli imbrattati di grumi di biacca con caramelle croccanti incartate in carta crespa, ma non ce la faceva ugualmente a sbarcare il lunario. Giunto ad un passo dal farsi monaco in una delle religioni maggiori, dovette desistere, quando si accorse che la soluzione dei suoi problemi avrebbe contrastato con il suo agnosticimo atavico. Tuttavia, sostenuto da una forte tempra e da sani principi, non si lasciò scoraggiare dal contrattempo.

Ormai deciso ad imprimere alla sua vita una svolta decisiva e definitiva, pensò che avrebbe trovato una soluzione migliore leggendo un manuale. "Come intraprendere una carriera sfolgorante e raggiungere un ineludibile successo" gli parve adeguato, ma il libraio ambulante non volle fargli credito, in attesa di esserne lautamente ripagato. La prospettiva dell'immancabile fortuna di cui, a breve, avrebbe goduto il suo debitore non distolse il bouquiniste dalle sue meschine pretese immediate. L'evento imprevisto appannò la sua fiducia nell'autentico valore del manuale, ma lo scampato pericolo di un acquisto incauto lo rese euforico.

Mentre svoltava l'angolo con aria giustamente pimpante, la fortuna gli si presentò nella forma di una fata bionda, adeguatamente attillata e minigonnosa, che, scorgendone una disponibilità insperata all'ascolto, lo convinse ad accettare una carta di credito golden e, per soprammercato, lo invitò a brindare al suo successo di venditrice: era il suo centesimo cliente e per lei valeva una promozione e, quasi certamente, rappresentava anche l'inizio di una carriera rampante.

La fortuna ormai era girata a suo favore. A dispetto della sua inesperienza, seppe trovare nella sua indole brillante e nell'euforia del momento la giusta ispirazione per l'impiego più proficuo della nuova carta. Fatti pochi passi, s'infilò in una sartoria maschile donde uscì, un'ora dopo, vestito come un milord, giusto in tempo per approfittare della cerimoniosa accoglienza che gli fu tributata nel ristorante accanto: un locale confortevolmente lussuoso dove si lasciò consigliare costose prelibatezze e vini adeguati.

Ne uscì satollo, soddisfatto e pronto ad imprese ben maggiori, sostenuto anche da un'ebrezza alcolica che gli permetteva di volare, quasi.

Una nuova vita lo attendeva radiosa, ne era certo e sarebbe stato sorpreso se, in quel momento, avesse potuto leggere le cronache locali del giorno dopo. Infatti, i giornali riferirono che un giovane e ricco signore aveva trovato la morte, investito sulla soglia del "Majestic" dall'auto del ministro della Salute, cliente abituale del celebre ristorante. L'identificazione dello straniero era tuttora in corso perchè, come di consueto fra i ricchi eccentrici, non aveva in tasca né denaro, né documenti, eccetto un'inutile carta di credito priva di validità.



Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) gio. 15 dicembre 2005 Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - All'inizio - Al blog più recente - All'indice alfabetico

Nessun commento:

Archivio blog

Etichette

statistiche