In questo sito appare una selezione di blogspot gia' apparsi sul mio blog personale
prima del 9 Aprile 2008, data di apertura di questo blog.

Da allora in poi, ne e' una replica fedele.


Mie foto su Flickriver

kilpoldir - View my most interesting photos on Flickriver

giovedì 13 agosto 2020

On line


Immersa nello schermo del telefonino
Ferma in piedi in mezzo al giardino
Sorda a uccellini colombi e cicale
E perfino all'arrivo di un temporale
In completa concentrazione mentale

 

mercoledì 12 agosto 2020

Il soffione

Con un strumento dal rumore infernale
Stanava ogni minimo residuo vegetale
Dai recessi dove si era astutamente annidato
Dentro i ruvidi cespugli e l'erba del prato
Sperando di sfuggire alla scopa che l'avrebbe cercato

 

lunedì 10 agosto 2020

La sedia a sdraio

 

In giardino è comparsa una sedia a sdraio
Per lunghi anni negletta in un solaio
Incautamente l'ho voluta provare
Trascurando il caro prezzo da pagare
Quando alla fine mi sono dovuto alzare

domenica 9 agosto 2020

La bomboletta

Aveva una bomboletta miracolosa
Che faceva sparire al volo ogni cosa
Trascinato all'altare dalla sua morosa
Con uno spruzzo cancellò prete e sposa
In una mossa molto spettacolare e clamorosa

 

sabato 8 agosto 2020

Le connoisseur

Con quell'aria da fine intenditore
Annusò il tappo per sentirne l'odore
Appurato che sapeva proprio di vino
Riempì fino all'orlo il bicchiere più vicino
E lo tracannò d'un fiato come un lavandino

venerdì 7 agosto 2020

La cetriola

Dicono che dagli animali
Non nascono mai vegetali
Invece nella mia scuola
C'era una gran cetriola
Nata da genitori normali

 

mercoledì 5 agosto 2020

Autoritratto


La paladina


Aveva a dispetto ogni minima innovazione 
Perché pretendeva la più rigida ripetizione
Anche il più insignificante miglioramento
Scatenava in lei avversione e sgomento
Era un'autentica paladina dell'evoluzione

martedì 4 agosto 2020

Il tavolo bianco


Il tavolo bianco della casa al mare
Avrebbe una lunga storia da raccontare
Ora sotto un portico quasi abbandonato
Può vantare un lungo glorioso passato
Vissuto in un bagno vaporoso e profumato

lunedì 3 agosto 2020

Indietro tutta



Al suo risveglio di primo mattino
Pensò ad uno scherzo del destino
Quando vide il suo futuro cancellato
E seppe che non ci sarebbe mai stato
Accese la pipa e si tuffò nel passato

domenica 2 agosto 2020

Bagliori notturni



Calda era la notte e senza vento
Il cielo senza luna né stelle era spento
Solo inquietanti bagliori da occidente
Da remoto avanzavano incessantemente
A turbare la pace della mente

sabato 1 agosto 2020

Il bagnino



Con voce flebile quasi inesistente
Parlava con gli occhi diretto alla mente
Aveva un barbone da guru indiano
Anche se era un comune cristiano
Del suo discorso non ho capito niente

venerdì 31 luglio 2020

La clessidra bloccata



In questi giorni non passa un momento
Senza che avverta lo sgretolarsi del tempo
Come in una clessidra per sempre bloccata
Si accumula sul fondo ogni giornata
Senza sapere quanta sabbia è restata

giovedì 30 luglio 2020

Il motore



Palla di Arnaldo Pomodoro - Pesaro

Vorrei inventare un bel motore
Silenzioso come il passar delle ore
Sempre acceso e pronto a partire
Non appena mi faccio sentire
Orgoglio e fortuna del suo inventore


mercoledì 29 luglio 2020

Caffelatte



Il caffè e latte al risveglio di mattina 
Accompagnato da una brioche tiepidina
Mentre la mente è ancora offuscata
Sono il preludio di una buona giornata
In attesa della prima gustosa pipata

martedì 28 luglio 2020

Il pino



Il più bel pino che ci sia
È nel giardino di casa mia
L'ho visto quando era piccolino
Poco più grande di un bambino
Spero che il vento non lo porti via

lunedì 27 luglio 2020

La camicia di seta



La bella camicia estiva di seta colorata
Ogni giorno veniva lavata appesa e indossata
Al giungere della mesta stagione invernale
Il freddo interruppe il suo semplice ciclo vitale
Quando uscì dal letargo era tutta bucata

sabato 25 luglio 2020

Il merlo



Dalla terra al cielo lo spazio è sereno
Dall'erba tagliata profumo di fieno
Sul pino un merlo intona il suo canto
Non è di gioia non è di pianto
Sapessi rispondere al tuo nobile canto


venerdì 24 luglio 2020

Il fortunale



Taccion sugli alberi uccelli e cicale
Nell'imminente arrivo di un temporale
Si affrettano ciclisti e pedoni
Per raggiungere salvi le loro prigioni
Tutti temono lo scatenarsi del fortunale

giovedì 23 luglio 2020

Il segnale



Mi piacerebbe sapere il segnale
Che di botto fa tacere le cicale
Quando smettono di cantare
Forse vogliono solo riposare
Andate a dormire care cicale

martedì 21 luglio 2020

Il regalo



Inizialmente fece il doppio di adesso
Poi moltiplicò il tutto per sé stesso
Della nuova entità temporale
Fece un elegante pacco di Natale
Per ottenere un regalo originale

sabato 18 luglio 2020

Nello spazio interstellare



Quando vivremo in uno spazio interstellare 
Misureremo il tempospazio in modo lineare 
Senza giorni scanditi da albe e tramonti 
Senza mari valli e foreste profumate sui monti 
Come passatempo a che gioco dovremo giocare?

Vedi il mio racconto SINE TEMPORE su questo blog

venerdì 17 luglio 2020

L'abbandonata



Conciarlo per le feste era il suo sogno 
Più che un desiderio era un bisogno 
Piantata in asso con un breve messaggino 
Era più furente di un furioso babbuino 
L'aveva buttata come fosse uno scartino 

giovedì 16 luglio 2020

Rivoluzione digitale


Il supercomputer Marconi al CINECA di Bologna

La carta è una invenzione giunta dall'oriente 
Che ha stravolto la vita in tutto l'occidente 
Nella cultura nel commercio e nell'amministrazione 
Ho portato un'autentica irreversibile rivoluzione 
Ma quella digitale sembra altrettanto stravolgente

mercoledì 15 luglio 2020

Pocomoto



Come un docile cavallino che si accontenta di poco
Si lascia ancora cavalcare la mia vecchia moto
Non raggiungiamo più una meta distante
Ma ci accontentiamo di arrivare al ristorante
Accolti bene e con cibo appagante

martedì 14 luglio 2020

Il sesto giorno


Creazione di Adamo - Michelangelo - Cappella sistina- Roma

La biosfera non è una pallone rotondo 
Ma l'insieme dei viventi in questo mondo 
Otto decimi di questo insieme sono vegetali 
Gli uomini sono solo l'un percento fra gli animali 
Piuttosto poco per sentirsi padroni del mondo

lunedì 13 luglio 2020

Joie de vivre



Dei cani vedeva solo le pulci latenti 
Dei grappoli solo gli acini marcescenti 
Con una notevole predisposizione innata 
Negli anni con cura devota coltivata 
Di ogni anno faceva la peggiore annata

La manutenzione



Per mancanza di manutenzione 
E' deragliato l'ultimo vagone 
Forse ti sembrerà piuttosto strano 
Ma lo stesso vale per l'impero romano 
Nulla dura a lungo senza manutenzione

sabato 11 luglio 2020

TAO o no?



Tirare le somme alla fine della giornata 
Gli sembrava un' inutile azione sprecata 
Sapendo che il giorno dopo sarebbe ripreso 
Con qualche problema che lo avrebbe sorpreso 
Assecondava la corrente con aria svagata

venerdì 10 luglio 2020

Voces inanes



Annunciare cosa si vuol fare è prassi normale 
Ma solo fare ciò che si è detto è fondamentale 
Il vecchio adagio che inserisce il mare 
Fra quello che si dice ed il concreto fare 
Incombe impietoso sulla dirigenza nazionale

Tutto fa brodo



Tutto fa brodo è fra le espressioni 
Usate spesso e in varie occasioni 
Ma nasce in una cucina molto frugale 
L'opposto esatto di un baccanale 
Acqua calda senza troppe ambizioni

giovedì 9 luglio 2020

Biasanot



A dispetto dell'antico precetto
Al mattino si alzava tardi da letto
Dormiva fino a rifiuto di giaciglio
Poi la vita prendeva di piglio
Fino a tarda notte insonne come un gufetto

Maratonda


La maratonda in "Alice..."

Fra talprima talora taldopo 
Il tempo c'è ma pocopoco 
Come in un giro circolare 
il posto giusto devi cercare 
E startene al centro senza girare


mercoledì 8 luglio 2020

Anfiteatro


Aida all'arena di Verona

Sono andato all'anfiteatro 
Per godermi un anfispettacolo 
Ma c'era solo un palco normale 
Niente di nuovo tutto uguale 
Per fortuna l'opera non era male

martedì 7 luglio 2020

La storia


Bttaglia di Quadesh

Ho incontrato chi scrive la storia 
E distribuisce sconfitte e gloria 
Mi ha detto che la riscrive continuamente 
Per accontentare i gusti della gente 
E rendere la verità sempre più avvincente

lunedì 6 luglio 2020

Euclide a tavola



Per preparare una torta di cioccolato
Aveva soltanto uno stampo quadrato
Quando uscì dal forno bella croccante
La porto in tavola ancora fumante
Ma tagliarla a fette uguali fu un rompicapo


sabato 4 luglio 2020

La polenta riempie ma non contenta



Durante l'800 con il miglioramento della rotazione colturale 
Il granoturco ha conosciuto una diffusione eccezionale 
E i poveri contadini sono stati costretti a mangiare polenta 
Malcotta e scondita come unico alimento di sopravvivenza 
Non serve il progresso tecnologico senza miglioramento sociale

venerdì 3 luglio 2020

Gatto salvavita



Il fumo denso che filtrava dalla cucina 
Aveva spaventato la vispa gattina 
Non sapendo bene come allarmare
La padrona impegnata a telefonare 
Con un balzo spalanco' la porta di cucina

giovedì 2 luglio 2020

Cane giornalista



Cercava un cane di una razza speciale
Che a comando gli portasse giornale
La prima volta che accade sul serio
Esultò per l'avverarsi del suo desiderio
Mentre il cane lo guardava molto serio

Primo luglio



Oggi è il primo luglio ma non me ne vanto
E' giunto alla chetichella senza slancio
Forse spaventato dalla lunga pandemia
Che i giorni e i mesi ha portato via
Macinandolì con mestizia e malinconia

mercoledì 1 luglio 2020

La buona educazione



Improvvisamente imprecava come una baldracca prussiana 
Pur essendo manifestamente un'elegante signora toscana 
A scusante di questa sua disdicevole manifestazione 
Adduceva la troppo severa insopportabile educazione 
Ricevuta dalle suore tedesche maestre di rigore e umiliazione

martedì 30 giugno 2020

Il fantasma



Quando scendevo agli inferi a prendere il carbone 
Per alimentare l'ingorda caldaia del termosifone 
Reggevo una candela dalla luce trermula e morente 
Soggetta ai soffi e ai dispetti dell'anima dolente 
Signora e prigioniera della cantina del carbone

Bestseller



Pare che scrivesse ancor prima di pensare
Con una velocità che faceva strabiliare
Cavalcava le mode con un fiuto impressionante
Cogliendo il successo come un frutto dalle piante
Dei suoi scritti non è rimasto quasi niente

Autosuggestione



Al cospetto del suo avversario diretto 
Spalancava gli occhi e gonfiava il petto 
Percosso da un nuovo crescente vigore 
Affilava gli artigli come un predatore 
Solo soletto davanti al suo lucido specchio

lunedì 29 giugno 2020

Distanziamento COVID



Camminava cauto caracollando quando improvvisamente 
Capitombolò franando fragorosamente e rovinosamente 
Sui tavolini all'aperto del ristorante ingombranti 
Il marciapiede normalmente riservato ai passanti 
Vittima incolpevole del distanziamento imposto ai ristoranti

domenica 28 giugno 2020

Dal palco



Ignorando l'operoso fragore orchestrale 
Si sporgeva dal palco con il cannocchiale 
Scartando a decine le persone normali 
Cercava solo le imprudenti coppie illegali 
Per aggiornare i suoi dossier personali

sabato 27 giugno 2020

L'attesa



Per prepararsi ad ogni eventuale evenienza 
Faceva colazione e si armava di pazienza 
Lo zaino lo aveva già riempito e preparato 
Casomai fosse proprio quello il giorno deputato 
Il più importante che non avrebbe mai dimenticato

venerdì 26 giugno 2020

Polli polli polli



Allargando lo sguardo su scala mondiale 
C'è chi disdegna il bove e chi il maiale
Mentre il pollo e la mamma gallina
Sono presenti e diffusi in ogni cucina
Chissà se sia un vanto per questo animale?

giovedì 25 giugno 2020

L'indagine


Gli aspetti più salienti dell'intera vicenda 
I risvolti più intriganti di tutta la faccenda 
Emersero in un modo del tutto fortuito 
Per un colpo di fortuna più che d'intuito 
Con un'assenza di logica veramente stupenda


mercoledì 24 giugno 2020

Un volgo disperso


Trento - Torre dell'aquila


Raccontare la storia dei contadini dell'800 
Ha richiesto coraggio perseveranza e talento 
È la storia di un grande popolo sfruttato 
Per la sua ignoranza all'oblio condannato 
Che un grande storico ha finalmente raccontato

"Un volgo disperso storia dei contadini dell'ottocento" 
di Adriano Prosperi - Einaudi

su questo sito vedi anche:
Tagliavano l’erba con la falce fienaia

Archivio blog

Etichette

statistiche