In questo sito appare una selezione di blogspot già apparsi sul
mio
blog personale
prima del 9 Aprile 2008, data di apertura di questo blog.
Da allora in poi, ne e' una replica fedele.


Mie foto su Flickriver

kilpoldir - View my most interesting photos on Flickriver

giovedì 31 dicembre 2020

Scopa

 

Con tre scope settebello e primiera
È finalmente tornata la primavera
Dopo un inverno passato a briscoleggiare
Con il sole è venuta l'ora di cambiare
Ma non si può mica smettere di giocare

mercoledì 30 dicembre 2020

No problem

Credi a quello che ti viene detto
Prendi quello che ti viene dato
Per evitare angosce e pene
Accetta il mondo come viene
C'è chi crede che sia un bene

martedì 29 dicembre 2020

Adamo

 

Adamo di Michelangelo nella Capella sistina

Dicono che i dati sono il nuovo petrolio
Che ti riempiranno tasche e portafoglio
BIG DATA è il nuovo grosso sacco di farina
Con cui impasterai un mondo mai visto prima
E farai un Adamo che sarà il tuo orgoglio

lunedì 28 dicembre 2020

Sempre in piedi

 


Era talmente abile nel suo cadere
Da farlo sembrare un tuffo a sedere
Anche se rialzarsi era più complicato
Non potendo fingere un doppio carpiato
Restava pur sempre elegante e garbato

domenica 27 dicembre 2020

Cogito ergo sum

 

In astratto sembrava solo un gatto
Mangiare dormire e fare il matto
Ma quando stava immobile a pensare
Meditando per ore senza parlare
Chi può dire dove andasse a parare

sabato 26 dicembre 2020

Tutti buoni

 

Come un primitivo animale primordiale
Detestava fieramente le feste di Natale
A tal punto spingeva la sua aberrazione
Da considerare i regalini una perversione
Da annichilire con un diluvio universale


mercoledì 23 dicembre 2020

Luna Rossa

 

Luna Rossa - America's Cup 2021

Con vele alte come un grattacielo
Saettava sospesa fra mare e cielo
Un prodigio di tecnologia avanzata
Brillantemente ideata e realizzata
Rapida come freccia dall'arco scoccata

martedì 22 dicembre 2020

La voce

 

Aveva una bella voce intonata
Calda suadente da serenata
Ma nessuna per cui cantare
Felice di poterlo ascoltare
Come lui ascoltava la voce del mare

lunedì 21 dicembre 2020

Un vero incubo

 

Si svegliò con uno sternuto clamoroso
Da un lungo incubo notturno angoscioso
Mentre passeggiava da solo su di un prato
Era stato assalito percosso e rapinato
Dei fili d'erba restavano sul pigiama sudato

domenica 20 dicembre 2020

Giurisprudenza

 

Stando al principio di contraddizione
Chi ha torto non può aver ragione
Occorsero secoli di giurisprudenza
Per smentire questa credenza
Ed ai potenti dare sempre ragione


sabato 19 dicembre 2020

Incolore

Ormai privo di odori e sapori
Si affidava a forme e colori
Ma vedeva un pelo nell'uovo
E sentiva un tarlo nel foro
Temeva solo i liquidi incolori

 

venerdì 18 dicembre 2020

113

 

Essere un numero primo gli sembrava banale
Avrebbe sempre voluto essere un cardinale
Nessuno dei suoi ventinove predecessori
Aveva mai raggiunto tali vertici e onori
Ma da trentesimo sperava in alcuni favori

mercoledì 16 dicembre 2020

Il troppo stroppia

 

Fernando Botero

Un eccesso d'informazione
Penalizza l'attenzione
Non pretendere da un obeso
Parsimonia di stazza e peso
Così la pensa Sarchiapone


Senza occhiali

 

A differenza di molti altri animali
I marsupiali non portano occhiali
Quando gli si indebolisce la vista
Saltano a casaccio e van fuori pista
Non è vero che siamo tutti uguali

martedì 15 dicembre 2020

Alfa bravo

 

Alfa Bravo Charlie Delta Echo
Sillabare può sembrare uno spreco
Ma per evitare fraintendimenti
Meglio usare questi espedienti
Che incappare in errori ed incidenti

domenica 13 dicembre 2020

Il cartello

 

Più che protestare voleva fare un bel cartello
Che fosse grande grintoso ma soprattutto bello
Per cominciare si concentrò sul materiale
Doveva essere robusto resistente e originale
Alla fine decise di fare un addobbo di Natale

sabato 12 dicembre 2020

La domanda

 

Cielo stellato - van Gogh

Prima dell'inizio cosa c'era
Questa è la domanda vera
Molto ingegno è stato investito
Per rispondere a questo quesito
Ma finora nessuno c'è riuscito

venerdì 11 dicembre 2020

Un alfabeto

 

Aveva un intero alfabeto di pensieri
Alcuni allegri molti altri cupi e neri
Ma più di tutti amava una vocale
Che lo consolava quando stava male
Come un arcobaleno dopo un temporale

giovedì 10 dicembre 2020

Fuori strada

 

Con due gommone di larghe vedute
Si tuffava allegro dentro le buche
Come fanno le capre sopra le panche
Se la spassava sulle strade bianche
Dai più evitate odiate e temute

mercoledì 9 dicembre 2020

Bile perenne

 


Di vedute ristrette ma di vasto livore
Spargeva ai quattro venti il suo cattivo umore
Imperversava sempre su amici e parenti
Senza risparmiare neppure gli assenti
Incapace di riconoscere l'altrui valore

martedì 8 dicembre 2020

Dolce dilemma

 

Per tutto il lungo periodo di Natale
Ormai dilatato a stagione invernale
Qualche volta come prima colazione
Imbibiva nel latte un po' di panettone
Del pandoro unica accettabile sostituzione

domenica 6 dicembre 2020

La linea

 

Se esistesse una chiara linea di demarcazione
Che separa una buona da una cattiva azione
Sarebbe più facile giudicare un uomo
E distinguere il malvagio dal galantuomo
Ma debolezze e stupidità ne offuscano la definizione

sabato 5 dicembre 2020

Niente da fare

 

Attese un giorno intero un'ora e un minuto
Poi si alzò dalla poltrona con passo risoluto
Indossò il pastrano il cappello e il bastone
Lentamente scese le scale fino all'androne
Prese la posta e risalì. Dovere compiuto

venerdì 4 dicembre 2020

Somarelli

 

Non potrei mai dimenticare i pazienti somarini
Che si lasciavano cavalcare da noialtri bambini
Durante le passeggiate ai giardini Margherita
Cavalcare un somarello era l'avventura più ambita
Perfino più del croccante appiccicoso fra le dita

giovedì 3 dicembre 2020

Il probiviro

 

Per liberarsi la coscienza e la mente
Invio una denuncia all'autorità competente
Aveva scoperto una apparente malversazione
Da parte della pubblica amministrazione
Certo di ottenere una spiegazione esauriente

mercoledì 2 dicembre 2020

Mah?

Tempio di Apollo a Delfi dove era scritto "γνῶθι σεαυτόν"

Conosci te stesso mi ha detto un amico
Poi mel'ha ripetuto in greco antico
Davanti a uno specchio bene illuminato
Sono stato fermo e mi sono guardato
Quello che vedevo ero proprio io l'avrei giurato

 

lunedì 30 novembre 2020

Il coltellino

 

Fin da quando ero un bambino
Ho sempre in tasca un coltellino
Taglia fora lima apre incide
Fa di tutto ma non uccide
Perché deve essere piccolino

domenica 29 novembre 2020

Ἐν ἀρχῇ ἦν ὁ λόγος*

Dopo una vita passata ad insegnare
Aveva ancora la passione di raccontare
Delle parole la vera affascinante storia
Le oscure origini l'affermazione la gloria
Sorprendenti per chi lo stava ad ascoltare

* Al principio era la parola

sabato 28 novembre 2020

Il rimpasto


Alla fine optò per un rimpasto quasi indolore
Solo tre sottosegretari dello stesso colore
Poi vi aggiunse un ministro ormai in scadenza
Per conservare almeno un barlume di decenza
È tutto ricominciò con rinnovato apparente fervore

 

Forbici

 

Senza forbici non saprei come fare
Quando c'è qualcosa da tagliare
Con una coppia di lame appuntita
E due comodi buchi per le dita
Di meglio cosa potresti inventare


venerdì 27 novembre 2020

Spazzatutto

 

Proprio a causa della pandemia
Un robot è entrato in casa mia
Con modi silenziosi e intelligenti
Pulisce i tappeti e lava i pavimenti
Il più accurato e coscienzioso che ci sia

giovedì 26 novembre 2020

Duellanti

 

In epoche lontane e ormai tramontate
Si svolgevano duelli con sciabole affilate
Causati da pettegolezzi maldicenze e gelosie
Nate in circoli salotti e consorterie
Sulle bocche dei rampolli delle aristocrazie


martedì 24 novembre 2020

@POTOS

Potos (epipremnum)
 

Twittava la sua personale opinione
Assecondando la sua inclinazione
Animato da immedicabile astio febbrile
Dava sfogo alla sua atra bile
In dispregio di verità e ragione

lunedì 23 novembre 2020

Roba buona

 

Con un turboaspiratore ultrapotenziato
Aspirava le schifezze di un intero isolato
Poi con l'aggiunta di aromi artificiali
Produceva tonnellate di mangimi naturali
Per ingrassare tacchini oche polli e maiali

domenica 22 novembre 2020

Il soggetto

Chardin (1699-1779) - natura morta

Aveva il vezzo di omettere il soggetto
Come si dice nessuno è perfetto
All'omissione suppliva il suo interlocutore
Un paziente gentile signore
Che disponeva di sufficiente intelletto


sabato 21 novembre 2020

Barbieristi

 

Da dentisti e parrucchieri
Andava molto malvolentieri
Detestava essere toccato
In modo impudico e sfrontato
Da cotesti spavaldi stranieri

venerdì 20 novembre 2020

Liberté Égalité Fraternité

 

"La Libertà guida il popolo" - Delacroix - Louvre - Paris

Liberté Égalité Fraternité non sono gemelle
Nate nel Settecento sono tre belle sorelle
Mentre la primogenita viene fin troppo evocata
La terza sorellina è stata sempre trascurata
Per non dire quasi del tutto dimenticata

Diritto e rovescio

 

Più che il diritto rivendicava il rovescio
Di carattere ombroso era un diverso
Trascurando i diritti fondamentali
S'impuntava su questioni per altri banali
Considerandole invece vicende vitali

giovedì 19 novembre 2020

Ai miei occhiali

 

A voi miei vecchi occhiali ritrovati
Che in una tasca vi eravate rintanati
Stanchi delle letture affaticanti
Forse non abbastanza interessanti
Altro non dico se non ben tornati

mercoledì 18 novembre 2020

Asparagi

 

Gli asparagi sono un vegetale
Dalla spiccata propensione verticale
Con una cuspide verde ornamentale
E un gambo tondo piuttosto banale
Belli da vedere e buoni da mangiare

martedì 17 novembre 2020

La Fede

 


Al tramezzino bianco slavato
Preferiva il toast sbruciacchiato
Come tutti gli uomini di Fede
Diffidava di chiunque non crede
Nella religione del panino tostato


lunedì 16 novembre 2020

Il vaccino

 

Studia e studia hanno trovato un vaccino
Che individua stana e neutralizza il cretino
Si spruzza nell'aria al chiuso o in un giardino
E tacchete lo blocca proprio mentre fa il cretino
Dando sollievo e pace al normale cittadino


sabato 14 novembre 2020

La cuffia

 


Aveva inventato una cuffia a ultrasuoni
Che lasciava passare solo suoni buoni
Intercettava volgarità baccano e rumore
Ostili e sgraditi al cervello e al cuore
Riplasmando per lui un mondo migliore

venerdì 13 novembre 2020

Incertezza

 


Sospeso fra la terra e il cielo
Come il frutto acerbo di un melo
Attendeva lo sviluppo degli eventi
Per attuare azioni conseguenti
E liberarsi da quel paralizzante gelo


Meine Frau

poltrona Frau

Alle sedie eleganti e a loro modo sobrie e leggere
Preferisco la poltrona per tuffarmici a sedere
Non è solo la sontuosa confortevole imponenza
A decretarne l'indiscussa assoluta preferenza
Ma sono i soffici braccioli a farla prevalere

 

giovedì 12 novembre 2020

A piedi

 

Ormai certo di essere in ritardo
Si fermò per allargare lo sguardo
Alla ricerca di un mezzo di locomozione
Che lo portasse rapido a destinazione
Ma neanche un cammello era a disposizione

vedi anche su questo blog “L’ultimo treno”

mercoledì 11 novembre 2020

Fake news

 


Fotocopiò una fotografia
Per paura che svanisse via
Aveva saputo che certi fotoni
Sono più bizzarri degli stalloni
Che galoppano liberi nella prateria


martedì 10 novembre 2020

SUBITAM ET CELEREM

 

"Morte di Giulio Cesare" di Vincenzo Camuccini - 1806

SUBITAM ET CELEREM era la morte
Che Cesare sperava gli toccasse in sorte
Senza falsa modestia mi vorrei associare
Al grande Cesare almeno nel desiderare
Il tipo di morte che mi vorrei augurare
Ma senza ventitré congiurati da reclutare

vedi anche su questo blog"Idi di Marzo"

lunedì 9 novembre 2020

Linguaggi

 

Eduardo De Filippo

Anche se parlava una lingua straniera
Chi lo ascoltava quasi lo comprendeva
Con i gesti e le espressioni facciali
Suppliva all'oscurità di consonanti e vocali
Non ci sono solo i linguaggi verbali

venerdì 6 novembre 2020

The commander

 


Senza essere né colto né intelligente
Era riuscito a diventare presidente
Ostentava con sfrontata arroganza
La sua crescente ottusa prepotenza
Per questo piaceva alla sua gente

Archivio blog

Etichette

statistiche